lunedì 2 settembre 2019

Confettura di rabarbaro, pompelmo e lime

Ingredienti:
500 g di rabarbaro (solo la costa)
2 lime
3 pompelmi rosa
500 g di zucchero  




Preparazione:
togliere le foglie dal rabarbaro, lavare le coste e togliare i filamenti.
Sbucciare i pompelmi, pelare al vivo gli spicchi e tagliarli a pezzetti. 
Aggiungere il rabarbaro a tocchetti, lo zucchero, il succo e la buccia grattugiata dei lime.

Cuocere a fuoco basso mescolando di tanto in tanto, lasciando cuocere per circa 35 minuti. Frullare con il minipimer e continuare la cottura per ancora 5-8 minuti.
Fare la prova del piattino per verificare la giusta consistenza della confettura.
Versare la confettura nei barattoli di vetro, chiudere ermeticamente e capovolgere i barattoli per il sottovuoto.
Lasciare raffreddare capovolti.
Quando si sentirà il "tac" o comunque il coperchio non si potrà flettere la confettura è pronta e il sottovuoto è fatto.
Conservare in dispensa o regalare agli amici.

Torta di fichi e mandorle




Ingredienti:

200 g farina
35 g di olio di semi di arachidi
2 uova
150 g zucchero
125 g di yougurth (bianco o se preferite al limone)
farina di mandorle per spolverizzare (oppure mandorle a lamelle)

1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale

1 noce di burro
fichi freschi (io ho utilizzato fichi del mio giardino, quindi non li ho sbucciati)


Preparazione:

montare le uova con lo zucchero fino ad avere un composto chiaro e spumoso.

Aggiungere l'olio a filo, lo yogurth ed il pizzico di sale.
Setacciare la farina con il lievito per dolci ed aggiungerli al composto sempre montando con le fruste.
Imburrare una tortiera da 24 cm, spolverizzare con la farina e versarci l'impasto.
Livellare e ricoprire con i fichi tagliati a metà, con tutta la buccia.

Spolverizzare con la farina di mandorle ed infornare a 170°C per 40 minuti, forno ventilato.






 

Salsa in agrodolce di pomodori verdi e cipolle rosse


Ingredienti:

500 g di pomodori verdi
2 cucchiai di zucchero

500 g di cipolle rosse
sale
basilico
mezzo bicchiere di aceto bianco

Preparazione:
tagliare a cubetti i pomodori verdi e le cipolle rosse e versarli in una pentola di acciaio.
Aggiungere lo zucchero e il basilico. Regolare di sale.
Iniziare a cuocere a fiamma bassa aggiungendo l'aceto.
Mescolare di tanto in tanto, e lasciare cuocere fino a quando le cipolle saranno morbide. Frullare con il minipimer se si vuole una salsa cremosa ed invasare ancora calda.
Chiudere e ribaltare i vasetti.
Attendere che si siano raffreddati e poi, dopo averli etichettati, riporli dritti in dispensa.

domenica 1 settembre 2019

Crostata con sangria



Per la frolla senza uova

260 g di farina

150 g di burro

100 g di zucchero

1 pizzico sale

per la farcitura 
frutta macerata rimasta dalla sangria  

Preparazione:
impastare velocemente la farina con lo zucchero, il burro morbido ed un pizzico di sale.
Stendere poco più di metò dell'impasto e foderare una tortiera facendo attenzione a creare un pochino di bordo.
Versarci un strato di circa mezzo cm di spessore di confettura di sangria, oppure di frutta avanzata dalla sangria, scolata bene del vino.
 Con la frolla rimasta creare le striscioline e decorare la crostata.
Riporre in frigorifero per almeno mezz'ora.
Cuocere per 35 minuti nel forno caldo a 180°C, fino a quando la frolla non risultarà durata.
Lasciare raffeddare e spolverizzare con zucchero a velo.










venerdì 23 agosto 2019

Confettura sangria (ricetta di recupero)



Questa ricetta nasce da una esigenza di non sprecare.
Cena con amici, sangria come se piovesse... ma poi resta tutta la frutta che è davvero un peccato buttare. Allora ho pensato di scolarla bene dal vino, aggiungere dello zucchero e cuocerla come fosse una confettura. Un risultato davvero sorprendente!




Ingredienti:
2 kg di frutta avanzata dalla sangria
1 kg zucchero


Preparazione:
scolare bene del liquido la frutta rimasta dalla sangria.
Pesarla ed aggiungere metà del suo peso di zucchero.

Lasciare la cannella e le altre spezie.
Cuocere a fiamma media fino a quando il liquido non sarà diventato denso come uno sciroppo, circa un'ora.
Lasciare raffreddare e poi mettere a riposare per una notte in frigorifero.

Frullare con il minipimer se si vuole una confettura cremosa, oppure in parte in modo da avere una parte cremosa e qualche pezzetto.
Il giorno dopo rimettere sul fornello e quando alzerà il bollore, lasciare cuocere per un paio di minuti.

Versare la confettura nei barattoli di vetro, chiudere ermeticamente e capovolgere i barattoli per il sottovuoto.
Lasciare raffreddare capovolti.
Quando si sentirà il "tac" o comunque il coperchio non si potrà flettere la confettura è pronta e il sottovuoto è fatto.
Conservare in dispensa o regalare agli amici.
E' ottima per le crostate, per le merende, ma anche con formaggi, gelati, panna cotta o crema pasticcera.

 







mercoledì 10 luglio 2019

Confettura di albicocche








Ingredienti:
1 kg di albicocche (al netto)
1 limone
400 g di zucchero 


Preparazione:
lavare le albicocche, togliere il nocciolo e tagliarle a dadini.
Aggiungere lo zucchero, mescolare ed iniziare la cottura a fuoco basso. Aggiungere la buccia di limone, facendo attenzione a non mettere la parte bianca perchè amara.
Se non si frulla la confettura, grattugiare la buccia di limone.

Cuocere per circa 25-30 minuti.
Fare la prova del piattino per verificare la giusta consistenza della confettura.
Frullare con il minipimer, se si vuole una confettura cremosa e continuare la cottura per un minuto.
Versare la confettura nei barattoli di vetro, chiudere ermeticamente e capovolgere i barattoli per il sottovuoto.
Lasciare raffreddare capovolti.
Quando si sentirà il "tac" o comunque il coperchio non si potrà flettere la confettura è pronta e il sottovuoto è fatto.
Conservare in dispensa o regalare agli amici.
E' ottima per le crostate, per le merende, ma anche con formaggi, gelati, panna cotta o crema pasticcera.
 

sabato 6 luglio 2019

Involtini di peperoni gratinati al forno











Ingredienti:
5 peperoni rossi piccoli
1 cucchiaio di capperi
6 cucchiai di pane grattugiato
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
5-6 filetti di acciughe sott'olio
una manciata di pinoli
olive taggiasche sott'olio
olio extravergine d'oliva

Preparazione:
cuocere i peperoni per circa mezz'ora in forno, interi.
Spegnere il forno e trasferire i peperoni in una ciotola con chiusura.
Lasciare raffreddare coperti e poi spellare i peperoni.

Ricavare delle falde piuttosto larghe.
in una ciotola preparare il ripieno mescolando 4 cucchiai di pangrattato con olive, capperi, pinoli, filetti di acciuga spezzettati e 2 cucchiai di parmigiano.
Farcire le falde di peperone ed arrotolare ad involtino.
 Sistemare ora  gli involtini ottenuti su carta forno o su una teglia leggermente unta d'olio. Mescolare il pangrattato rimasto con  il cucchiaio di parmigiano avanzato e spolverizzare sopra gli  involtini.
Condire con un filo d'olio e lasciare gratinare in forno per circa 15 minuti.