giovedì 31 gennaio 2013

Chitarra abruzzese per spaghetti o maccheroni





La chitarra è un attrezzo della cucina abruzzese usato per fare gli spaghetti o maccheroni alla chitarra.
E' formato da fili d'acciaio tesi, accostati vicini verticalmente, su un telaio di legno.
Una volta preparata la sfoglia, la si pressa sui fili della chitarra con il matterello in modo che venga tagliata. Facendo questa operazione si sentirà "suonare" la chitarra.
Gli spaghetti alla chitarra sono spaghetti a sezione quadrata e sono uno diverso dall'altro, visto che dipende dalla distanza intercorsa tra una corda e l'altra.
La chitarra della foto mi è stata regalata da mio padre.
E' artigianale ed antica.


mercoledì 30 gennaio 2013

Bouquet di tulipani


visto nel web ......


Ingredienti:

13 pomodori perini
2 caprini
erba cipollina
1 porro


Preparazione:

lavare e tagliare a metà i pomodori senza però arrivare in fondo in modo da non separare le due parti.
Con un cucchiaino svuotare delicatamente i pomodori.
Tagliare via un triangolino alle due metà del pomodoro.
In una ciotola mescolare il caprino con l'interno dei pomodori ed erba cipollina tagliuzzata.
Lavare ed affettare a strisce il porro.
Riempire i pomodori con il ripieno e sistemarli su un piatto come fossero un bouquet di tulipani utilizzando il porro come gambi.

Varianti per il ripieno:
Philadelphia e basilico
Ricotta e caprino
Robiola e maggiorana
Pesto di sedano e mandorle
http://ortoedintorni.blogspot.it/2012/09/pesto-sedano-e-mandorle.html

lunedì 28 gennaio 2013

Paella vegetariana di Giovanna Minutoli

Giovanna Minutoli ha preparato la paella vegetariana
ed ha regalato foto e ricetta al blog


Ingredienti:

500 g riso arborio
2 litri brodo vegetale
150 g cuori di carciofo
150 g carote
1 cipollotto
150 g fagiolini
200 g champignon
150 g fagioli di Spagna lessati
150 g cavolfiore
200 g peperoni
200 g piselli
20 g paprika
300 g passata di pomodoro
prezzemolo tritato
sale
aglio
olio extravergine d'oliva
1 bustina di zafferano

Preparazione:

tagliare il cavolfiore in cimette, i fagiolini a pezzi, i peperoni a rombi, le carote ed i funghi a pezzi ed i cuori di carciofo in quarti.

Tritare la cipolla e sbucciare l'aglio lasciandolo intero.
In un'ampia padella versare l'olio, il cipollotto e l'aglio.
Aggiungo un mestolo di brodo e regolo di sale.
Lasciare cuocere fino a che il cipollotto non diventerà tenero.
Aggiungere le carote. Dopo qualche minuto i fagiolini ed i peperoni.
Cuocere per 10 minuti e se necessario aggiungere qualche mestoli di brodo.
Aggiungere i cuori di carciofo, i funghi, i cavolfiori ed i piselli.
Per ultimi i fagioli di Spagna.
Lasciare cuocere ancora per altri 10 minuti aggiungendo un mestolo di brodo.
Aggiungere ora la passata di pomodoro ed il resto del brodo tenendone da parte due cucchiai per stemperare lo zafferano.
Regolare di sale e versare il riso.
Mescolare allargandolo per tutta l'ampiezza della padella.
Continuare la cottura senza più mescolarlo ma smuovere ogni tanto la padella.
Cuocere a fuoco vivace per 8 minuti.
Abbassare la fiamma e terminare la cottura per altri 10 minuti.
Una volta cotta, insaporire con il prezzemolo tritato e servire.

Torta di pane a modo mio di Nadia Peviani

Nadia Peviani ha preparato questa torta utilizzando
del pane raffermo ed ho regalato foto e ricetta al blog


Ingredienti:

300 g pane raffermo
300 ml latte
180 g zucchero
2 cucchiai cacao
3 cucchiai farina bianca 00
1 bustina vanillina
2 bustina lievito per dolci
3 uova
50 g burro
50 g uvetta
50 g pinoli
scorza di arancia grattugiata


Preparazione:

sbriciolare, triturare il pane e metterlo a mollo nel latte per almeno un paio d'ore.
A parte metere l'uveta a bagno in acqua un po' calda.
Montare le uova con lo zucchero, aggiungere la farina ed il cacao e mescolare fino ad ottenere un composto soffice.
Con il minipimer tritare il pane ammollato ed amalgamarlo al composto.
Aggiungere la vanillina, il burro sciolto, la scorza di arancia grattugiata, l'uvetta scolata ed i pinoli (tenendone da parte una manciata).
Versare il composto in una tortiera dal diametro di 24-26 cm con il fondo foderato di carta forno.
Distribuire sulla superficie i pinoli rimasti.
Infornare a 200°C per un'ora.
Controllare la cottura con uno stuzzicadenti ed eventualmente prolungare la cottura di altri 10 minuti.
Lasciare freddare completamente prima di servire.







Mazzancolle in crosta di Mariangela Casu

Mariangela Casu ha preparato le mazzancolle in crosta
ed ha regalato foto e ricetta al blog


Ingredienti:

25 mazzancolle
fettine di guanciale sottilissime
1 rotolo di pasta sfoglia
1 uovo


Preparazione:

privare le mazzancolle della testa e del carapace, lasciando la codina.
Stendere la pasta sfoglia e ricavarne delle striscioline.
Avvolgere ogni mazzancolla con un po' di guanciale e poi di nuovo con una strisciolina di pasta sfoglia.
Man mano che sono pronte adagiare i crostacei su una teglia rivestita di carta forno.
Spennellare con l'uovo sbattuto e cuocere in forno a 180°C per circa 20 minuti.
Devono risultare gonfi e dorati.






venerdì 25 gennaio 2013

Involtino porro, bacon e formaggio





Ingredienti:

6 falde di porro
6 fette di bacon Tulip
formaggio a pasta dura (casera, bitto, branzi)
1 uovo
farina oppure pangrattato
olio per friggere

Preparazione:
tagliare il porro per avere un cilindro lungo 15 cm.
Incidere lateralmente e sfogliare il porro in modo da ricavare dei rettangoli.
Lavare e buttare in acqua bollente salata lasciando sbollentare per un minuto.
Scolare le foglie ed asciugarle con carta da cucina.
Su ogni foglia distesa adagiare una fetta di bacon e dei bastoncini di formaggio.
Arrotolare il porro per ottenere un involtino.
Passare nell'uovo sbattuto, poi nella farina e friggere.
Servire come antipasto oppure come contorno agli gnocchi di ricotta ripieni con porri e pancetta (ricetta nel blog).






Arista di maiale al latte di Nadia Peviani

 Nadia Peviani ha preparato questa arista di maiale
ed ha regalato foto e ricetta al blog



Ingredienti per due persone:

600 g arista di maiale
1 litro di latte
scalogno
carota
sale
pepe
30 g burro
olio
1 cucchiaio di fecola di patate


Preparazione:

mettere olio, burro, scalogno e carota tritati finemente in una casseruola un po' alta e far rosolare la carne avendo cura di girarla su tutti i lato pià di una volta.
Quando sarà ben rosolata, aggiungere il latte, tenendone circa 1/3 a disposizione da aggiungere durante la cottura.
tenere a cuoco basso con il coperchio per circa un'ora, rigirando l'arrosto ogni tanto.
Verso la fine della cottura, aggiungere la fecola di patate che servirà per far addensare il condimento.
A cottura terminata togliere la carne e frullare il fondo di cottura fino ad ottenere una crema densa (con una frusta o con lo sbattitore elettrico).
Affettare l'arrosto, disporlo su un piatto da portata e condito con un po' della salsa.
Il resto della salsa versarla in una salsiera che servirà ai commensali da aggiungere alla carne.
Molti la spalmeranno sul pane!




giovedì 24 gennaio 2013

Seppioline con bietoline di Nadia Peviani


Nadia Peviani ha preparato questo piatto 
ed ha regalato foto e ricetta al blog


Ingredienti per due persone:

800 g seppioline
700 g bietole
1 cipolla rossa
1 carota
3 spicchi d'aglio
un ciuffo prezzemolo
1/2 bicchiere vino rosso
olio
sale
pepe


Preparazione:

eviscerare e lavare le seppioline (Nadia lo fa fare al pescivendolo).
Tagliarle a striscioline.
Tritare in modo fine carota, cipolla, aglio e prezzemolo e farli rosolare nell'olio fino a quando non iniziano ad imbiondire.
Nel frattempo lavare le bietole e tagliarle a striscioline.
Usare solo la parte verde delle foglie.
Aggiungere le seppioline nel soffritto e lasciarle cuocere a fuoco non troppo vivace, con il coperchio, per circa 10 minuti.
Sfumare con il vino rosso e lasciare evaporare.
Unire le bietole, regolare di sale e pepe e lasciare cuocere sempre con il tegame coperto per circa 25 minuti.
Nel caso si asciugasse troppo, aggiungere un po' di brodo vegetale, ma non dovrebbe essere necessario se si tiene il fuoco moderato.
Servire.

martedì 22 gennaio 2013

Biscotti al torrone di Gianna Serenata

Gianna Serenata ha preparato questi biscotti
utilizzando il torrone rimasto da Natale
ed ha regalato foto e ricetta al blog


Ingredienti:

200 g farina 00
35 g fecola di patate
100 g burro morbido
100 g zucchero
2 uova
1/2 bustina di vanillina
1/2 bustina lievito per dolci
100 g torrone bianco o al cioccolato (magari rimasto da Natale)
aroma all'arancia
1 pizzico di sale


Preparazione:

lavorare il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema.
Aggiungere le uova, la vanillina, l'aroma all'arancia, la farina, il lievito ed impastare.
Tritare il torrone a pezzi piccolissimi ed aggiungerli all'impasto.
Ricavare tanti mucchietti con la pasta ottenuta e sistemarli su carta forno.
Cuocere in forno caldo a 180°C per 15 - 20 minuti.

Muffins al cioccolato con gocce di cioccolato di Antonella Lopetuso

Antonella Lopetuso ha preparato questi muffins
ed ha regalato foto e ricetta al blog


Ingredienti:

250 g farina
180 g zucchero
2 cucchiai di cacao amaro
2 cucchiaini di lievito per dolci
1/2 cucchiaino di bicarbonato
1 pizzico di sale
150 g gocce di cioccolato
90 g olio di semi
250 g latte
1 uovo
1 bustina di vanillina o 1 fialetta di aroma di vaniglia

Preparazione:

mescolare la farina setacciata con lo zucchero, il cacao, il lievito, il bicarbonato, sale e vanillina.
In una terrina versare l'uovo con il latte e  l'olio e mescolare.
Aggiungere il composto liquido a quello solido amalgamando bene fino ad ottenere un impasto cremoso.
Aggiungere le gocce di cioccolato e versare nella teglia per muffin foderata di pirottini.
Infornare a 180°C per 18 minuti.
Sfornare e lasciare raffreddare prima di servire.



Torta di mele più facile da cucinare di Nadia Peviani

 Nadia Peviani ha preparato questo torta di mele facilissima e leggera 
(non contiene burro) sulla base di una ricetta dello Chef Cosimo Catanzaro.
Ovviamente Nadia ha apportato alcune modifiche
ed ha regalato la sua versione al blog


Ingredienti:

150 g zucchero
200 g farina
100 g olio di oliva (nella ricetta originale olio di semi)
4 uova
2 mele grosse
la scorza grattugiata di un limone
1 bustina di lievito per dolci
un pizzico di sale
carta forno al posto del burro e farina per la tortiera


Preparazione:

in una ciotola sbattere le uova con lo zucchero e la farina con le fruste.
Unire l'olio poco per volta fino ad ottenere un composto di consistenza soffice.
Aggiungere la scorza di limone, il sale e la bustina di lievito (per ultima).
Mescolare bene il tutto.

Sbucciare le mele, tagliarle a dadini ed aggiungerle all'impasto.
Versare il composto in una teglia fodeata sul fondo con carta forno.
Spolverizzare la torta con un paio di cucchiai di zucchero semolato ed infornare a 200°C per circa 30 minuti.

Nadia ha utilizzato l'olio extravergine d'oliva prodotto da suo marito.



domenica 20 gennaio 2013

Plumcake ai pistacchi e noci di Giovanna Minutoli

Giovanna Minutoli ha preparato questo plumcake
ed ha regalato foto e ricetta al blog


Ingredienti:

60 g zucchero
150 g farina
100 g burro
2 uova da 50 g
1 mela
70 g gocce di cioccolato
70 g noci
70 g pistacchi
30 g mandorle
200 ml latte
1 fialetta aroma limone
1 pizzico di sale
1 pizzico di cannella
1 bustina lievito


Preparazione:

lavorare fino a montarli uova, zucchero e burro morbido.
Aggiungere la farina a cucchiaiate sempre rigirando stemperando a poco a poco con il latte.
Incorporare pistacchi, mandorle e noci tritati grossolanamente.
Aggiungere le gocce di cioccolato, la mela a pezzettini, il sale e la cannella.
Per ultimo aggiungere il lievito.
Versare il composto in uno stampo da plumcake imburrato e foderato di carta forno di nuovo imburrata.
Infornare a 180°C in forno statico per 40 minuti.
Verificare cottura con uno stuzzicadenti ed eventualmente proseguire la cottura per altri 5 minuti a forno ventilato.
Sformare e spolverizzare con zucchero a velo in cui avrete aggiunto un pizzico di cannella.

venerdì 18 gennaio 2013

Cremini di Antonella Lopetuso



Antonella Lopetuso ha preparato questo cioccolatini
ed ha regalato foto e ricetta al blog


Ingredienti:

600 g cioccolato al latte
300 g di cioccolato bianco
300 g nocciole tostate


Preparazione:

preparare la crema di nocciole frullandole a lungo nel mixer. 
Frullando le nocciole cederanno l'olio e si creerà una crema liquida.
Preparare ora i tre impasti:

1° impasto
sciogliere 300 g di cioccolato al latte ed incorporarvi 75 g di crema di nocciole.
Amalgamare bene e stendere il composto in una teglia con carta forno.
Fare raffreddare in frigorifero.


2° impasto
sciogliere il cioccolato bianco ed incorporarvi 75 g di crema di nocciole ed amalgamare bene.
Togliere dal frigo la teglia con il primo strato solidificato e stendervi l'impasto di cioccolato bianco e nocciole.
Riporre in frigo di nuovo per rassodare.


3° impasto
sciogliere i restanti 300 g di cioccolato al latte ed incorporarvi il resto della crema di nocciole.
Toglire di nuovo dal frigo la teglia e versarvi l'ultimo strato di cioccolato.
Riporre in frigo di nuovo fino a quando non si sarà solidificato.

Togliere dal frigo, attendere qualche minuto affinché il composto si ammorbidisca un po' e tagliare a quadretti.
Conservare in frigorifero.


Consiglio di Orto e Dintorni
potete utilizzare cioccolato fondente e sostituire le mandorle alle nocciole.
Ottimo sistema per utilizzare le uova di pasqua avanzate.




giovedì 17 gennaio 2013

Muffins leggeri di Antonella Cozzolino


Antonella Cozzolino ha preparato questo muffins leggeri ed 
ha regalato foto e ricetta al blog


Ingredienti:

250 g ricotta
100 g farina
80 g zucchero di canna
2 uova
1 bustina di ciobar
1 bustina di lievito


Preparazione:

impastare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto liscio e cremoso.
Dividire l'impasto ottenuto nei pirottini per i muffins ed infornare a 180°C per 15 - 20 minuti.
Lasciare raffreddare e servire.


Consiglio di Orto e Dintorni
spolverizzare con zucchero a velo in cui avrete aggiunto un cucchiaino di cannella

mercoledì 16 gennaio 2013

Pasta e fagioli di Franca Capelli


Franca Capelli ha preparato questo gustosa minestra ed
ha poi regalato foto e ricetta al blog


Ingredienti:

cavolfiori
gorgonzola o altro formaggio che fonde


Ingredienti:

2 scatole di fagioli borlotti
1 scalogno
mezzo bicchiere di passata di pomodoro
rosmarino
40 g pancetta
2 dadi da brodo
120 g pasta formato ditaloni
olio extravergine d'oliva
parmigiano grattugiato


Preparazione:

soffriggere in poco olio uno scalogno, del rosmarino e 40 g di pancetta di maiale ben tritata.
Aggiungere un po' di passata di pomodoro ed un barattolo di fagioli borlotti precedentemente scolati e frullati.
Aggiungere un litro di acqua e due dadi da brodo.
Cuocere per 30 minuti circa.
Trascorso questo tempo aggiungere i ditaloni e cuocere il tempo necessario per la pasta.
Cinque minuti prima che la pasta sia cotto aggiungere un altro barattolo di fagioli borlotti scolati del loro liquido.
Lasciare riposare 10 minuti prima di servire.
Aggiungere un filo d'olio a crudo e del parmigiano grattugiato.


Consiglio di Orto e Dintorni
aggiungere un filo di olio extravergine d'oliva piccante oppure un cucchiaino di salsa tabasco di orto e dintorni (ricetta nel blog)
http://ortoedintorni.blogspot.it/2011/10/salsa-piccante-tipo-tabasco.html


Tagliatelle al cacao con mazzancolle e zucchina








Ingredienti:

per le tagliatelle
300 g farina
3 uova
un cucchiaio di cacao amaro in polvere
sale

per il condimento:

una noce di burro
3 cucchiai di olio extravergine d'oliva
uno spicchio d'aglio tritato sottile
mezzo bicchiere di vino bianco o spumante
prezzemolo tritato
1 zucchina
450 g mazzancolle


Preparazione:
impastare la farina con le uova, un pizzico di sale ed il cacao.
Formare un impasto liscio e ricavarne delle sfoglie non troppo sottili.
Lasciare asciugare all'aria per una mezz'ora e poi arrotolarle per ricavarne delle tagliatelle.
Qui spiegazioni e foto dettagliate per come arrotolarle.

http://ortoedintorni.blogspot.it/2012/02/tagliatelle-con-farina-integrale-e-di.html

Mettere a bollire una pentola piena d'acqua per cuocere la pasta.Nel frattempo togliere la testa e sgusciare le mazzancolle.
Tagliare a julienne la zucchina.
In una padella capiente sciogliere il burro con l'olio.
Rosolare aglio e prezzemolo senza farlo bruciare ed aggiungere le mazzancolle pulite e la zucchina a julienne.
Appena l'acqua alza il bollore, salare e versarci le tagliatelle che dovranno bollire 5 minuti.Mentre la pasta cuoce, sfumare le mazzancolle con il vino.
Con il prendispaghetti, versare le tagliatelle nella padella con il condimento e lasciare insaporire qualche minuto.
Servire caldo.

Consiglio di Orto e Dintorni
le teste delle mazzancolle possono essere saltate in padella con una noce di burro e sfumate con il vino e servite.












lunedì 14 gennaio 2013

Pasta e patate



questa è una minestra della tradizione romana che mia madre cucinava spesso
per utilizzare la crosta del parmigiano ed i vari avanzi di pasta
è un piatto semplice, genuino ed economico




Ingredienti:

3 patate
2 carote
1 costa di sedano
olio extravergine d'oliva
crosta di parmigiano
2 cucchiai di passato di pomodoro
1 litro brodo
100 g pastina (risoni, ditalini, spaghetti spezzati....)


Preparazione:

grattare bene la crosta del formaggio e lavarla sotto l'acqua corrente.
Tagliare a dadini le carote, il sedano e le patate.
Versare le verdure tagliate nella pentola a pressione, aggiungere due cucchiai di passato di pomodoro e 1 litro di brodo (potete usare anche brodo di dado sia di carne che vegetale).
Tagliare a quadrotti la crosta del parmigiano ed aggiungerla alla minestra.
Chiudere il coperchio e porre sul fornello.
Appena la pentola inizia a fischiare, lasciare cuocere per 15 minuti.
Una volta cotta, togliere il coperchio e versarci la pasta, anche mista utilizzando vari formati facendo attenzione che abbiano lo stesso tempo di cottura.
Servire calda con un filo di olio extravergine a crudo, versato a filo.


Calamari ripieni di Silvia A. Maestri


Silvia A. Maestri ha preparato questi calamari ripieni
ed ha regalato foto e ricetta al blog


Ingredienti per due persone:

4 calamari di medie dimensioni
1 fetta di pane di grano duro
20 g parmigiano
1 tuorlo
2 spicchi d'aglio
1/2 bicchiere di vino bianco
sale
pepe
prezzemolo
olio
una manciata di capperi panteschi sotto sale lavati
1 acciuga sott'olio


Preparazione:

tagliare i ciuffetti dei calamari a pezzetti molto piccoli e rosolarli in padella con l'olio ed uno spicchio d'aglio.
Se volete insaporire di più, aggiungere un'acciuga sott'olio e lasciarla sciogliere nell'olio.
Sfumare i tentacoli con il vino bianco, togliere lo spicchio d'aglio ed aggiungere la mollica di pane ammorbidita nell'acqua e strizzata. 
Condire con il prezzemolo e qualche cappero (facoltativo).
Trasferire il composto in una ciotola, versarvi il tuorlo d'uovo, il parmigiano e regolare di sale e pepe.
Riempire i calamari con un cucchiaino per 3/4 con il ripieno (non di più altrimenti in cottura si romperanno) e chiuderli con uno stuzzicadenti.
In una padella far scaldare l'olio con uno spicchio d'aglio e rosolare i calamari per una decina di minuti, rigirandoli di tanto in tanto.
Sfumare i calamari ripieni con il vino bianco, aggiungere prezzemolo tritato, bucherellare con i rebbi di una forchetta la sacca dei calamari (attenzione perchè schizza) e lasciare cuocere a fuoco medio-basso coperti rigirandoli ogni tanto.
Cuocere per altri 5 massimo 10 minuti, fino a quando il liquido in eccesso evapora, poi servire.




giovedì 10 gennaio 2013

Croissant di Antonella Cozzolino

Antonella Cozzolino ha preparato questi croissant
ed ha regalato foto e ricetta al blog

Ingredienti:

500 g farina Manitoba
10 g sale
1 cubetto lievito di birra
3 uova
200 g latte
50 g zucchero
100 g burro + 100 g per la sfogliata
(al posto del burro si può usare la margarina, il sapore è meno intenso)


Preparazione:

inserire nel boccale 100 g di latte 30 secondi velocità 1.40.
Aggiungere la farina ed il cubetto di lievito ed azionare 30-40 secondi velocità 4.
Formare un panetto, fare un taglio a croce e mettere a lievitare in una ciotola infarinata.
Coprire con un canovaccio e lasciare lievitare fino a quando l'impasto raddoppia.
Inserire il panetto nel boccale, aggiungere la restante farina, lo zucchero, le uova, il sale, il burro e portare lentamente a velocità 6.
Aggiungere poco ala volta il latte con le lame in movimento e lavorare ancora per 2 minuti a velocità Spiga.
Lasciare lievitare nel boccale fino a quando l'impasto non uscirà dal foro.
Mettere 'impasto sul piano infarinato e creare un rettangolo.
Spalmare con il burro per la sfogliata e procedere proprio come per la pasta sfoglia, tra un passaggio e l'altro mettere in frigo per un quarto d'ora.
Tagliare l'impasto in due e formare un rettangolo di 36 x 22 cm.
partendo dalla metà del lato lungo tagliare verso gli angoli opposti a destra e a sinistra.
Ripetere sull'altro late.
Tagliare in due parallelamente al lato lungo.
Mettere un cucchiaio di nutella o di crema o di marmellata sulla base del triangolo ed arrotolare cercando di incurvarlo.
Far lievitare ed infornare a 200°C per 15 minuti.
Spennellare con lo sciroppo di acqua e zucchero.

Nutellini di Antonella Lopetuso

Antonella Lopetuso ha preparato questi nutellini
ed ha regalato foto e ricetta al blog



Ingredienti per 19 nutellini:

200 g wafer alla nocciola
400 g nutella
cacao amaro
nocciole intere tostate


Preparazione:

tritare i wafer, aggiungere la nutella e mescolare bene.
Con le mani bagnate prendere circa 20 g di composto alla volta, inserire all'interno una nocciola e formare una pallina.
Passare ogni pallina nel cacao amaro in polvere e sistemare in un pirottino.
Conservare i pirottini in frigo fino al momento di servire.
Al posto del cacao amaro si può usare il cocco disidratato.

Anatra ripiena al brandy



Ingredienti:
1 anatra da 3.500 g
1 arancia non trattata
ripieno dei cappelletti (ricetta nel blog - metà dose)
300 g castagne bollite
1 bicchiere di brandy
rosmarino
salvia
buccia di limone grattugiata
pepe
sale
qualche bacca di ginepro
olio extravergine d'oliva


Preparazione:

lavare l'anatra e togliere le eventuali penne rimaste.
In una ciotola sbriciolare le castagne bollite ed mescolarle insieme a metà dose del ripieno per i cappelletti (vedi ricetta nel blog).
Lavare e tagliare a fette un'arancia.
Tenere da parte le tre fette centrali e tagliare in quattro quelle rimaste.
Inserire metà delle arance tagliate in quattro nell'anatra. Inserire tutto il ripieno dei cappelletti mescolato con le castagne bollite, infilare il collo dell'anatra e finire con gli ultimi pezzi di arancia tagliati in quattro.
Chiudere con uno spiedino apposito.
Spolverizzare l'anatra con la buccia di limone grattugiata, il pepe, il rosmarino, il sale e la salvia.
Appuntare le fette di arance sul petto dell'anatra e ungere con un goccio d'olio extravergine d'oliva.
Nel centro di ogni fetta di arancia sistemare qualche bacca di ginepro.
Versare un bicchiere scarso di brandy, coprire ed infornare a 160°C per almeno 3 ore.
Controllare con una forchetta che l'anatra sia cotta altrimenti continuare la cottura, sempre coperta.
A cottura ultimata, togliere tutto il sugo ottenuto e lasciare raffreddare leggermente in modo che la parte grassa si separi dal sugo di cottura che andrà servito con l'anatra.
Il grasso ottenuto, invece, si può conservare in frigorifero ed utilizzare per preparare le piadine (ricetta nel blog).

Infornare di nuovo l'anatra senza il coperchio con il grill per abbrustolire la pelle.
Servire calda con contorno di purè, di rape rosse bollite a cubetti, di broccoletti ripassati in padella con aglio e peperoncino.....
E' ottima con la salsa al cranberry.


Ricette nel blog:
cappellettihttp://ortoedintorni.blogspot.it/2011/12/cappelletti-emiliani-di-carne.html

piadina
http://ortoedintorni.blogspot.it/2011/09/piadina-di-nonna-lia.html









Torta di wafer, panna e scaglie di cioccolato di Gianna Serenata


Gianna Serenata ha preparato questa torta
utilizzando dei wafer "avanzati"

ed ha regalato foto e ricetta al blog



Ingredienti:

220 g farina
70 g zucchero
170 g wafer con crema cacao
2 uova
70 g olio di semi
1 bustina di lievito
mezzo bicchiere di latte scremato
1 cucchiaio di rum
crema pasticcera (ricetta nel blog)
500 ml panna da montare
scaglie di cioccolato


Preparazione:

montare bene le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso.
Aggiungere l'olio, il rum, la farina setacciata e mescolare delicatamente con una spatola.
Aggiungere il latte in modo che l'impasto diventi cremoso.
Sbriciolare i wafer ed aggiungerli all'impasto.
Aggiungere poi il lievito, mescolare e versare il composto in una teglia imburrata ed infarinata.
Cuocere a 180°C per 25 - 30 minuti.
A fine cottura lasciare raffreddare prima di farcire con crema pasticcera (ricetta nel blog).
Decorare con panna montata e scaglie di cioccolato.

E' ottima anche semplice, spolverizzata con zucchero a velo.


Ricetta nel blog
crema pasticcera
http://ortoedintorni.blogspot.it/2012/06/crema-pasticcera-di-nonna-marianna.html

mercoledì 9 gennaio 2013

Palme di frutta di Bruna Quarcilli

Bruna Quarcilli ha realizzato questo piatto di frutta
ed ha regalato foto e ricetta al blog


Ingredienti:

3 banane
3 kiwi
mezzo ananas a fette


Preparazione:

sbucciare le banane e posizionarle nel piatto di portata.
Tagliarle a rondelle facendo attenzione a non spostarle.
Sbucciare e tagliare a spicchi i kiwi e sistemarli sul piatto come fossero rami delle palme.
Sistemare le fette di ananas alla base delle banane.
Servire.

Rigatoni salsiccia, broccoletti e besciamella di Adele Alex Nechifor


Adele ha preparato questi rigatoni
ed ha regalato ricetta e foto al blog


Ingredienti:

400 g rigatoni
1 salsiccia spellata
400 g broccoletti surgelati
60 g margarina

Preparazione:

rosolare la salsiccia sbriciolata in una noce di burro in una padella capiente.
Aggiungere i broccoletti surgelati e lasciare cuocere a fuoco lento.
A 5 minuti dalla fine cottura, aggiungere della besciamella.
(ricetta nel blog - usare metà dose)
http://ortoedintorni.blogspot.it/2011/09/besciamella.html
Cuocere la pasta, scolarla e saltarla in padella con il condimento.
Servire calda.


Consiglio di Orto e Dintorni
potete condire la pasta, versarla in una pirofila, cospargerla di parmigiano grattugiato misto a pangrattato e lasciare gratinare in forno qualche minuti.


lunedì 7 gennaio 2013

Biscotti di Gatteo

dopo tanti, ma tanti tentativi,
ecco i Biscotti di Gatteo


Ingredienti per 30-35 biscotti:

330 g farina 00
150 g zucchero
100 g burro o strutto
1/2 bustina lievito per dolci
1 uovo
1/2 cucchiaino di bicarbonato

1/2 cucchiaino di cremor tartaro
aroma di vaniglia o limone o vanillina
1 pizzico di sale

Preparazione:


in una ciotola montare il burro con lo zucchero.
Aggiungere l'uovo, il sale, il bicarbonato e l'aroma.
Mescolare bene.
Aggiungere la farina ed il lievito.
Impastare fino a formare una palla.
Avvolgere nella pellicola trasparente e lasciare riposare in frigo per mezz'ora.
Stendere la pasta e ritagliare i biscotti
(quelli di G
atteo sono lunghi circa 5 cm larghi 3 spessore 1)
Spolverizzare con zucchero semolato.
Infornare su carta forno per 20 minuti a 180°C.

Calza della Befana alle mandorle




Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia Buitoni
30 g burro morbido
50 g zucchero
70 g farina di mandorle
1 uovo
1 bustina di vanillina
qualche goccia di essenza di mandorle (facoltativa)
zucchero di canna colorato
carbone della befana

Preparazione:

in una ciotola battere lo zucchero con il burro. Aggiungere l'uovo, la vanillina e la farina di mandorle.
Mescolare bene aggiungendo l'essenza di mandorla (facoltativo) fino ad ottenere una crema spumosa.
Stendere la pasta sfoglia sulla carta forno.
Ritagliare la forma della calza e sulla metà stendere la farcia.
Chiudere e decorare con i ritagli di pasta e gli zuccheri colorati.
Ritagliare con un tagliabiscotti una befana da decorare con il carbone tritato.
Infornare a 200°C per 20 minuti.
Lasciare raffreddare e servire.

Consiglio di Orto e Dintorni:
per ottenere lo zucchero colorato mescolare una goccia di colorante alimentare con dello zucchero.
Con lo zucchero di canna si otterranno grani più grossi rispetto all'uso di zucchero  semolato.

verde scuro è zucchero di canna
verde chiaro è zucchero semolato




domenica 6 gennaio 2013

Rose di melone gelato al Porto



Ingredienti:

1 melone retato, con scorza reticolata e polpa bianca

80 g zucchero
2 albumi

1 bicchierino di Porto


Preparazione:

sbucciare e togliere i semi al melone.
Tagliarlo a pezzi e frullarlo nel mixer insieme allo zucchero.
Montare a neve gli albumi.
Versare il succo ottenuto nella gelatiera aggiungendo il porto ed azionare la macchina.
Aggiungere gli albumi montati a neve e lasciare mantecare nella gelatiera per 30 minuti.
Appena avrà raggiunto la consistenza di un gelato, riempire degli stampini di silicone battendoli sul piano di cucina per evitare bolle d'aria.
Conservare in freezer fino al momento di servire.