lunedì 28 ottobre 2013

Ricette per Halloween di Orto e Dintorni per Beat Leukemia








Ricette per Halloween 2013 di O&D per Beat Leukemia è scaricabile gratuitamente QUI:




e ricordate di dare un'occhiata al loro sito


Grazie a Dina La Piscopia e a Maria Vassallo che hanno contribuito con la loro disponibilità e le loro ricette.

Un grazie particolare allo chef Sergio Maria Teutonico ♥

Rotolo di nutella di Giovanni Valente

Giovanni Valente è un ragazzo che sta studiando alla scuola alberghiera
Ha preparato questa crostata di frutta
ed ha regalato foto e ricetta al blog

Ingredienti:
per il rotolo
5 uova medie
140 g di zucchero
10 g di miele
100 g di farina
1 bustina di vanillina

Per farcire:
Nutella

Per decorare:
zucchero a velo

Preparazione:
iniziare preparando la pasta del rotolo.
Sbattere i tuorli con 90 g di zucchero aggiungendo il miele e la vanillina fino a quando non si otterrà un composto spumoso, circa 10 minuti.
Montare a neve non troppo ferma gli albumi utilizzando il resto dello zucchero ed aggiungerli al composto di uova montate delicatamente.
Incorporare ora la farina setacciata e, sempre delicatamente, amalgamare bene.
Stendere l'impasto ottenuto su un foglio di carta forno adagiato su una leccarda livellandolo bene fino ad o ttenere un rettandolo di 45 x 37 centimetri con uno spessore di 1 centimetro.
Infornare in forno statico preriscaldato a 220°C per 6 massimo 7 minuti senza mai aprire il forno.
Sfornare, togliere dalla teglia e spolverizzare la pasta biscotto ottenuta con zucchero semolato che servirà a non farla attaccare e sigillatela immediatamente con della pellicola, ripiegandola anche sotto i lati.
Questo servirà a fare in modo che la pasta raffreddandosi resti umida ed elastica a sufficienza da piegarsi senza rompersi.
Una volta raffreddata, farcire con abbondante nutella spalmandola su tutta la superficie.
Lasciare un margine di circa 2 cm per evitare che la nutella esca nell'arrotolare.
Arrotolare  la pasta, avvolgerla nella carta forno e lasciare riposare in frigo per circa 20 minuti.
Al momento di servire, tagliare le due estremità del rotolo per pareggiarlo e spolverizzare con zucchero a velo.
Servire in fette spesse circa 2 centimetri.


mercoledì 23 ottobre 2013

Crostata di crema pasticcera e frutta fresca di Giovanni Valente




Giovanni Valente è un ragazzo che sta studiando alla scuola alberghiera
Ha preparato questa crostata di frutta
ed ha regalato foto e ricetta al blog

Ingredienti:

per la frolla
500 g di farina
3 tuorli
1 uovo intero
250 g di burro
200 g di zucchero
1 bustina di vanillina
la buccia grattugiata di 1 limone

per la crema
500 ml di l
atte 500
1 baccello di vaniglia
6 tuorli
50 g di farina
150 g di zucchero

per la decorazione
kiwi
fragole (frutta fresca a piacere)


Preparazione:

preparare la pasta frolla tagliando a cubetti il burro e unirlo alla farina fino a quando non si otterrà un composto sabbioso.
Aggiungere lo zucchero ed impastare. Aggiungere ora i tuorli e l'uovo intero. Impastare fino a quando non si otterrà un composto morbido. Unire la bustina di vanillina e la buccia di limone grattugiata per profumare l'impasto.
Avvolgere in carta velina e lasciare riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
Imburrare una teglia, stendervi l'impasto e cuocere in forno a 180°C per circa mezz'ora.
Preparare la crema pasticcera mettendo sul fuoco una pentola capiente con il latte, tenendone da parte circa mezzo bicchiere. Tagliare il baccello di vaniglia e versare sia semi che baccello nel latte. Appena alza il bollore spegnere e lasciare in infusione ancora per 10 minuti.
In una terrina lavorare i tuorli con lo zucchero, con uno sbattitore elettrico fino ad ottenere una crema spumosa e biancastra.
Continuando a sbattere aggiungere a filo un terzo del latte tiepido ed aggiungere la farina.
Eliminare il baccello di vaniglia rimasto nel latte e versare il composto di uova, farina, zucchero e latte nella stessa casseruola.
Rimettere sul fuoco e portare ad ebollizione continuando a mescolare.
Per profumare la crema si può usare anche una scorza di limone, da togliere dopo l’infusione, quando viene tolto anche il baccello di vaniglia, oppure qualche goccia di liquore per dolci.
Affinché il composto si addensi lasciare cuocere a fuoco dolce per qualche minuto, continuando a sbattere con la frusta per evitare che si formino grumi. Prendere ora il mezzo bicchiere di latte freddo che avevate tenuto da parte e unitelo a filo alla crema pasticcera, mescolando di tanto in tanto. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare.
Per evitare che si formi una "pellicola" in superficie mentre la crema si raffredda, coprirla con un disco di carta forno oppure coprire la terrina dove è contenuta con un canovaccio inumidito, o, ancora, mettere sulla superficie della crema qualche fiocchetto di burro. Si può preparare la crema in anticipo, e conservarla in frigo, coperta con della pellicola per 2-3 giorni al massimo. Al momento di servirla, toglierla dal frigorifero almeno mezz’ora prima per portarla a temperatura ambiente.
Versare la crema sul guscio di frolla e stenderla in modo uniforme.
Decorare a piacimento con frutta fresca.

Consiglio di Orto e Dintorni
per non lasciare formare la "pellicola" si può cospargere la crema con zucchero a velo.

Crema fritta di Marcello Mascellani

Marcello Mascellani  ha preparato e fotografato la crema fritta 
ed ha regalato foto e ricetta al blog

Ingredienti:
per la crema
500 ml di latte
3 tuorli d'uovo
5 cucchiai di zucchero
3 cucchiai di farina
scorza di limone grattugiata


olio per friggere
farina
1 uovo
pane grattugiato

Preparazione:

prepare la crema pasticcera battendo i tuorli con lo zucchero e la farina. Portare ad ebollizione il latte con la buccia di limone. Lasciare intiepidire il latte e versarlo poco alla volta sul composto di uova sempre mescolando.
Rimettere sul fornello e cuocere mescolando fino a quando la crema non si sarà addensata.
Versare la crema pronta in uno stampo capiente in modo che la crema diventi una frittellona dello spessore di 2 massimo 3 centimetri.
Una volta fredda, tagliare la crema a cubetti.
Passare ogni cubetto nella farina, poi nell'uovo sbattuto ed infine nel pan grattato.
Friggere in olio di arachidi.
Scolare su carta assorbente e servire.
E' buona sia calda che fredda.



Zucchine ripiene di Raffaella Comastri

Raffaella Comastri ha cucinato e fotografato le zucchine ripiene
ed ha regalato foto e ricetta al blog

Ingredienti:

8 zucchine
350 g di carne macinata di manzo (o quella che si preferisce)
prezzemolo tritato
pane grattugiato
1 litro brodo
olio extravergine d'oliva
sale
pepe


Preparazione:

lavare e mondare le zucchine.
Svuotarle usando il leva torsoli.
Preparare il ripieno mescolando la carne macinata con l'uovo ed il prezzemolo tritato.
Regolare di sale e pepe ed amalgamare bene usando del pane grattugiato. L'impasto non deve risultare troppo bagnato, ma nemmeno asciutto.
In una tegame unto d'olio adagiarvi le zucchine mano mano che saranno riempite con l'impasto di carne. Aggiungere i torsoli delle zucchine e mettere sul fuoco a cuocere per 45 minuti, massimo un'ora rigirandole di tanto in tanto aggiungendo il brodo fino a cottura ultimata.



lunedì 21 ottobre 2013

Ricettari Orto e Dintorni per Beat Leukemia



I ricettari di Orto e Dintorni per Beat Leukemia
sono scaricabili gratuitamente QUI:
www.wuala.com/ortoedintorni.sandra/eBooks
e questo è il loro sito
http://www.beat-leukemia.com/IT/ —
e se regali il link alle tue amiche..... grazie anche da Beat Leukemia

mercoledì 16 ottobre 2013

Confettura di pomodori verdi allo zenzero e lime








Ingredienti:

1000 g buccia di pomodori verdi
500 g zucchero (meglio se di canna)

zenzero fresco (un pezzo grande come una grossa noce)
2 lime

Preparazione:
tagliare a cubetti i pomodori verdi e versarli in una pentola di acciaio.
Aggiungere lo zucchero e lo zenzero fresco sbucciato e tritato.
Iniziare a cuocere come per una normale confettura.
Nel frattempo togliere la buccia verde ai lime facendo attenzione a togliere tutta la parte bianca che è amara.
Tagliuzzare la buccia e spremere i lime.
Aggiungere alla confettura la buccia ed il succo e continuare la cottura.
Lasciare cuocere per almeno un'ora.
Fare la prova del piattino: se la confettura è ancora troppo liquida far cuocere ancora fino ad ottenere la giusta consistenza.Invasare la confettura ancora calda. Chiudere e ribaltare i vasetti.
Attendere che si siano raffreddati e poi, dopo averli etichettati, riporli dritti in dispensa.




Rose di mele di Rosalba Pellegrino

 Rosalba Pellegrino ha preparato le rose
ed ha regalato foto e ricetta al blog


Ingredienti:

2 rotoli di pasta foglia rettangolare
2 mele rosse
zucchero di canna
marmellata q.b.
cannella


Preparazione:

lavare bene le mele ed affettarle sottilmente a mezzaluna.
Passarle al microonde per qualche minuto fino a farle ammorbidire.
Ritagliare la pasta sfoglia a strisce lunghe circa 3 cm, distribuire sulla sfoglia un velo sottile di marmellata, disporre le mezze lune sul bordo della striscia di sfoglia, facendole fuoriuscire un po'.
Piegare la striscia fino a coprire per metà le mele.
Arrotolare la striscia di pasta sfoglia su se stessa avendo cura di non far fuoriuscire le mele.
Sistemare ciascuna rosa in un contenitore per muffins.
Infornare a 200°C per circa 20 minuti.
Spolverare sulle rose un po' di cannella.

Potete utilizzare anche altra frutta come pesche fresche oppure sciroppate.


sabato 12 ottobre 2013

Tacchini e zucche per il Thanksgiving Day



Ingredienti:

per la frolla
250 g di farina 00
100 g di burro morbido
100 g di zucchero
1 uovo intero
2 tuorli
1 cucchiaino di lievito per dolci

per la farcia
150 g di zucca
80 g di cocco disidratato
4 - 5 cucchiai di zucchero di canna
1 pezzetto di zenzero fresco
1 cucchiaio di burro
2 cucchiai di brandy

zucchero a velo e codettes colorate per decorare


Preparazione:

preparare la pasta frolla impastando tutti gli ingredienti velocemente (potete farlo anche nel mixer). Formare una palla e lasciare riposare in frigo almeno mezz'ora.
Togliere la buccia alla zucca e tagliarla a dadini.
Cuocere in padella con il burro e lo zenzero grattugiato fino a quando non sarà diventata morbida. Una volta cotta schiacciarla con una forchetta. Aggiungere qualche cucchiaio di brandy, lo zucchero ed il cocco.
Stendere la pasta frolla e ritagliare con le formine i tacchini e le zucche in numero pari.
Farcire i biscotti accoppiandoli, sigillando bene.
Infornare a 180°C per circa 30 minuti.
Sfornare, lasciare raffreddare su una gratella e spolverizzare con zucchero a velo.
Spennellare le code dei tacchini con un po' di albume e decorare con le codettes.


martedì 8 ottobre 2013

Tagliolini all'uovo



Ingredienti:

5 uova
500 g farina 00 oppure 250 g farina 00 e 250 g farina di grano duro
sale

Preparazione:

impastare la farina con le uova ed il sale fino ad ottenere un impasto liscio.
Lasciare riposare l'impasto per 20-30 minuti coperto con uno strofinaccio.
Dividere la pasta in 6-7 parti e stendere ciascuna parte con la macchina per la pasta (chiamata nonna papera).
Ricavare delle sfoglie e lasciarle asciugare su uno strofinaccio.

Ricavare i tagliolini facendo passare le sfoglie nell'apposito accessorio, oppure tagliarle a mano.
Cuocere i tagliolini in abbondante acqua salata.
Scolarli e condirle a piacere.

Variante: per avere della pasta più sostanziosa si possono utilizzare solo i tuorli (in questo caso 10).

mercoledì 2 ottobre 2013

Pennette e tofarelle ai pomodori secchi


Ingredienti:

350 g di pasta (io ho usato pennette e tofarelle)
1 cucchiaio di capperi 
10 pomodori  secchi sott'olio
1 acciuga
1 spicchio d'aglio
1 bicchiere di passata di pomodoro
4 - 5 cipolline in agrodolce o sott'aceto
olio extra vergine d'oliva
pecorino o parmigiano grattugiato


Preparazione:

mettere una pentola a bollire per cuocere la pasta.
In una padella grande con olio extra vergine d'oliva lasciare imbiondire uno spicchio d'aglio e far sciogliere l'acciuga.
Aggiungere i capperi, le cipolline ed i pomodori secchi tagliuzzati grossolanamente.
Aggiungere ora la passata di pomodoro e lasciare cuocere qualche minuto.
Quando la pasta sarà cotta scolarla e versarla nella padella con il condimento.
Farla saltare qualche minuto aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura.
Servire dopo aver spolverizzato di pecorino o parmigiano grattugiati.